UN SALTO DI QUALITÀ PER LA VOSTRA FAMIGLIA?

In questi tempi difficili e delicati in cui sembra che la famiglia stia perdendo consistenza – tant’è che si parla di “amore liquido” e affetti precari e provvisori – abbiamo tutti bisogno di sostare per riscoprire le risorse di bene presenti in ciascuno di noi e nella famiglia, che magari non siamo in grado di scorgere. Esistono opportunità di cambiamenti positivi anche nella società attuale. “Raccontarci” il bene può aiutare a rigenerare speranza ed entusiasmo sul futuro, nella consapevolezza che tutti siamo sul palmo della mano provvidenze e misericordiosa di Dio.

Un WeekEnd «formato famiglia»
Ritrovate il gusto dell’amore vissuto tra generazioni.

Sì, facciamoci un regalo. Può essere semplice, come l’uovo di Colombo. E aiutare genitori e figli a migliorare le relazioni e il modo di vivere insieme.
Il fine settimana di Incontro Matrimoniale permette di trascorrere due interi giorni immersi in attività da svolgere in famiglia, con un linguaggio e un approccio adatto a tutte le età. Un tempo prezioso da dedicarsi e da vivere insieme – papà, mamma, figli – nel quale sperimentare una forma di comunicazione basata sui sentimenti, sostenuta dal dialogo per far crescere l’unità tra le diverse generazioni.

È un’esperienza che viene proposta alle famiglie con figli (a partire dall’età di sette anni, perché bisogna sapere almeno leggere e scrivere) che intendono migliorare i loro rapporti nella vita di ogni giorno.

Il WeekEnd è per tutte le famiglie con figli (a partire dall’età di sette anni) che decidano di “farsi un regalo” dedicandosi del tempo. Non è un corso teorico o una terapia di gruppo e non è strutturato con conferenze o “prediche”.

Si tratta di un incontro molto semplice, in cui due famiglie con i loro figli e un sacerdote o religioso/a raccontano la loro storia: “spezzano il pane”.

Il fine settimana viene organizzato in luoghi adatti ad accogliere un gruppo di famiglie (in genere da 8 a 14, ma dipende da quanto sono numerose): in oratori, centri parrocchiali, palestre, istituti religiosi. S’inizia il venerdì sera dopo cena (alle 20:30) e si conclude la domenica intorno alle 17:30 con la celebrazione eucaristica. Non è un WeekEnd “residenziale” perché la sera si torna a casa per dormire. I pranzi del sabato e della domenica sono al sacco. Per la cena e la serata del sabato, invece, i dettagli verranno illustrati al momento.

Il WeekEnd è pensato per far sì che ogni singola famiglia possa godere di un tempo privato insieme.

Sono previsti anche alcuni momenti di condivisione con altre famiglie, in cui si mettono in comune i frutti dei propri lavori.

Quota di partecipazione: 100 Euro a famiglia
Arrivi: entro le 20,15 del venerdì
Partenze: intorno alle 17,30 della domenica

Le famiglie partecipanti, al termine del fine settimana, sapendo che questi sono i puri costi di gestione offrono comunque quanto si sentono di donare in forma anonima, in busta chiusa. L’eventuale difficoltà economica non deve essere in alcun modo un impedimento a una partecipazione serena.

Compilate il modulo di preiscrizione che è disponibile tramite il Calendario WeekEnd attraverso cui potete selezionare l’evento che vi interessa. Oppure manifestate il vostro interesse compilando lo stesso modulo di preiscrizione  senza indicare un evento specifico. In entrambi i casi sarete contattati da una coppia in grado di fornirvi i chiarimenti necessari ed eventualmente completare la vostra iscrizione.

L’esperienza del WeekEnd è completa in sé. Per le famiglie che lo desiderano, viene data la possibilità di ritrovarsi insieme in occasioni particolari, quali incontri comunitari nel corso dell’anno.

PRENOTATEVI SUBITO AL PROSSIMO WEEKEND FAMIGLIA

Se sei interessato a maggiori informazioni sul week-end famiglia non esitare a scriverci

  • Gli oggetti costruiti insieme nei laboratori sono stati un frutto bellissimo del nostro WeekEnd famiglia

    Raffaella

  • Dal WeekEnd famiglia mi è rimasto il desiderio di creare occasioni per trascorrere insieme del tempo di buona qualità.

    Maddalena

  • Mi è piaciuto quando al WeekEnd con la mia famiglia abbiamo imparato a chiederci scusa.

    Michele

  • Nel WeekEnd Famiglia ho imparato ad ascoltare meglio i miei figli senza anticipare le soluzioni.

    Stefania

  • Trascorrere insieme tutto un fine settimana con i miei genitori e mio fratello è stata un’occasione unica per confrontarci tra noi.

    Alessia